I migliori Filtri Fotografici sul mercato – Recensione Filtri NiSi vs Lee Filters

I migliori Filtri Fotografici sul Mercato: benvenuti NiSi Filters

Ho avuto il piacere di testare sul campo e fare una comparazione tra i Filtri della Lee e quelli della Nisi Filters. Ecco chi ha vinto e perchè

Mi ricordo ancora tempo fa quando Marco mi fece vedere i Filtri della Lee che al tempo erano i migliori sul mercato. Così dopo molte ricerche ho deciso di acquistarli, spendendo tra l’altro una fortuna. Ma da quel giorno non ne ho più fatto a meno.

È impossibile non usare i filtri graduati se fai fotografia di paesaggio. Spesso dobbiamo combattere con esposizioni difficili specialmente quando si fanno foto a tramonti o albe e abbiamo quindi degli altri contrasti tra cielo e primo piano! Questo qui sotto ne è un esempio. Il chiaro contrasto tra il primo piano e il Kirkjufell (Islanda dove andremo a fare il nostro workshop che ti consiglio di vedere) è impossibile da fotografare con un singolo scatto.

Qui di seguito vedi un singolo scatto con un ND da 10 Stop per allungare i tempi e prendere il movimento delle nuvole e le cascate morbide e un GND (graduato) per scurire il cielo rispetto al primo piano.

Così i Filtri Graduati ci vengono in aiuto. Altrimenti dovremmo fare più esposizioni e poi unirle in postproduzione. Lavoro che spesso non mi soddisfaceva. Così ho comprato i miei Filtri Lee. Ho iniziato con un Graduato Soft 0.9 e un Hard 0.6 e un Big Stopper da 10 Stop.

Poi un bel giorno sempre Marco, quel diavolo tentatore, mi dice che sul mercato stavano spopolando i nuovi filtri della NiSi. Io noncurante della notizia perchè avevo il mio bel pacchetto di filtri strapagati della Lee non ho preso in considerazione neanche la voglia di vedere come eran fatti. *Mio grande errore*

Un bel giorno la Nisi Italia decide di farceli provare sul campo durante i nostri workshop fotografici. Ed è qui che è nato un amore.

I filtri fotografici della NiSi han qualcosa di differente da quelli della Lee. Son semplicemente i migliori filtri fotografici sul mercato.

In pochissimo tempo han spazzato via la qualità della Lee e li han migliorati sotto tutti gli aspetti. I filtri della NiSi sono migliori di quelli della Lee sotto molti aspetti:

  • Costruzione e Confezione
  • Portabilità
  • Integrazione con Polarizzatore
  • Qualità ottica
  • Flare
  • Resistenza acqua
  • Disponibilità sul Mercato

Iniziamo dalla Costruzione dei filtri fotografici NiSi:

Quando mi arrivarono i filtri della Lee di cui ho parlato qui, pensai, wow che bel packaging. Ma al tempo non avevo mai visto quelli della NiSi.

Innanzitutto l’holder della NiSi è più resistente di quello della Lee, più stabile e versatile. I filtri Lee sono in Resina, mentre i Nisi sono in Vetro (+1 Punto per la NiSi) e poi la loro confezione è rigida a differenza della Lee che ha optato per una confezione morbida a Strap. +1 Punto Per la NiSi 

Pro:  la confezione non lascia spazio per possibili deformazioni. La ragazza di un mio amico sedendosi sulla borsa fotografica ha piegato i filtri della Lee per questo motivo.  +1 Punto Per la NiSi 

Contenuto confezione

Nella confezione del Pacchetto V5 è compresa una serie di Anelli adattatori, cosa che per la Lee devi spendere 50€ ad anello adattatore. Così se hai ottiche con differenti diametri devi spendere una fortuna solo per adattare l’holder ad ogni ottica.

Così presi una serie di anelli adattatori non della Lee, ma un riduttore da 82mm a 77mm per il 70-200. Cosa che non dovrò più fare con NiSi dato che mi include questi anelli adattatori già nella Confezione: 67mm, 72mm, 77mm, 82mm. +1 Punto Per la NiSi 

 

Integrazione con il Polarizzatore:

La Nisi ha pensato bene di includere elegantemente nell’holder il polarizzatore circolare, che con delle semplici rotelline sul fianco si riesce a ruotare con tutta facilità. +1 Punto Per la NiSi 

Qualità ottica

Quando usavo il Big Stopper della Lee volevo far finta di non vedere la dominante blu che aveva dopo tutti i soldi che ci avevo investito. Ma dopo aver testato il filtro fotografico ND 10 Stop della NiSi mi son dovuto ricredere. Guardate qui sotto. C’è una tendenza verso il blu che i NiSi non riportano affatto. +1 Punto Per la NiSi 

Flare

Anche per quanto riguarda i Flare devo dire che mi sono trovato benissimo. Infatti quando usi i filtri spesso è controluce diretta. E avevo SEMPRE problemi con i flare che si creavano, specialmente quando inserivo più filtri nell’holder. Devo dire che con i Nisi questo non l’ho ancora riscontrato. E mi confermano che sono ottimi anche sotto questo punto di vista. +1 Punto Per la NiSi 

Resistenza Acqua

I Lee quando si bagnano, puoi pulirli per ore con un panno in microfibra, ma non ne vogliono proprio sapere di asciugarsi decentemente in tempo per il prossimo scatto. E il tempo è oro soprattutto quando sei sul posto e mancano pochi minuti al tramonto prima che il sole vada giù. I Filtri della Nisi sono resistenti all’acqua, così ogni goccia di pioggia che ci cade sopra scivola via senza dare fastidio.  +1 Punto Per la NiSi 

Disponibilità sul Mercato

Mi ricordo una cosa dei Lee…quando decisi di comprarli, non li vendeva nessuno. Li ho cercati ovunque e c’erano veramente poche scelte affidabili e mi sarebbero arrivati dopo mesi. Così decisi di comprarli a LOS ANGELES. Si hai capito bene. Li ho comprati direttamente sul posto perchè li erano più forniti. Amazon non sapeva neanche che esistevano i Lee. Invece i Nisi Li puoi acquistare in tutte le salse su Amazon. Questa è un altro punto a favore per i NiSi che sono facilmente reperibili sul mercato. +1 Punto Per la NiSi 

 

Conclusioni

Insomma credo che oramai venderò i Lee per tenermi i Nisi come compagni di viaggio abituali per le mie fotografie di paesaggio. Non posso che ammirare questa casa produttrice che ha ascoltato i bisogni di molti fotografi e li ha risolti tutti in modo impeccabile. Tanto di cappello per un’azienda in continua crescita. Se lo meritano veramente.

Quindi se vuoi prendere una serie di filtri di cui non ti potrai mai pentire ti consiglio di partire da qui:

L'autore

lucamicheli

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.
27 Anni, Imprenditore, Fotografo per passione e Viaggiatore Incallito