Street Photography: 10 modi per approcciarsi correttamente

La street photography è uno di quei generi fotografici che, forse più di ogni altro, rimane senza tempo, pieno di fascino e intriso di quel sapore autentico e genuino di Fotografia nella sua accezione più alta e più semplice di forma d’arte.

Chi non ha mai subito il fascino di voler immortalare una scena ripresa per strada con dei perfetti sconosciuti come protagonisti?

Ed è proprio quel fascino che rende questo genere eterno e sempre in gran voga facendolo sembrare immune dalla transizione in digitale che tanto ha cambiato e, per certi versi, stravolto molti altri generi fotografici.

Anzi, il digitale sembra aver ampliato gli orizzonti della street photography contribuendo allo sviluppo del genere in ogni angolo del pianeta.

street-photography,-fotografia-street,-tecnica-fotografica

Anche se uscire in strada con una compatta e girovagare cercando scene da ritrarre, sembra un gioco da ragazzi (soprattutto rispetto ad altri generi dove si ha la percezione di impiegare attrezzature molto più strutturate e costose oltre che conoscenze specifiche) è in realtà una situazione molto complessa ed estremamente variegata, tutt’altro che semplice da gestire!

Se in altri generi fotografici ci si può focalizzare su alcuni aspetti caratteristici e tipici del genere stesso, nella street photography è necessario mettere sul piatto tantissime conoscenze, accorgimenti e tecnicalità oltre all’occhio che racconta una scena.

Per strada si è soggetti a cambiamenti repentini di luce, di messa a fuoco, di necessità di isolare un soggetto od allargarne la scena variando il diaframma, di controllare l’esposizione per non avere mossi (salvo che non abbiano una finalità creativa).

Tutto questo, e molto altro, in pochissimo tempo, spesso in una frazione di secondo nella quale si deve essere prontissimi a collimare aspetti tecnici di ogni tipo (tempi, messa a fuoco, diaframma, ISO, profondità di campo) con le esigenze artistiche di ciò che vogliamo raccontare.

Tutt’altro che semplice e scontato!

Ed è proprio per questo motivo che la street photography è una disciplina completa ed un validissimo esercizio per ogni fotografo, sia esso principiante che professionista.

Proprio perché ci si può cimentare anche se si è semplici principianti, è sempre bene, al di là delle conoscenze tecniche che sono sempre necessarie, tenere a mente poche ma semplici regole per poter affrontare questo meraviglioso genere fotografico al meglio.

10 Cose da fare nella Street Photography

1) Scegliere l’attrezzatura giusta per la street photography:

La street photography è strettamente correlata all’utilizzo di attrezzatura compatta e leggera. Fin dalla sua diffusione e riconoscimento come genere fotografico, è stata sempre sinonimo di fotocamere compatte e piccole, adatte ad essere tenute in una mano ed essere poco notate.

Una fotocamera compatta ti consentirà di poter passare quasi inosservato per strada oltre che poter girare per molte ore senza l’ingombro ed il peso di attrezzatura che potrebbe stancarti oltre che essere difficile da maneggiare in determinate circostanze.

Scegli di scattare con focali comprese tra 21mm e 35mm che rimangono, ancora oggi, non solo un classico del genere ma che consentono al fotografo di rappresentare meglio una scena laddove ci si debba necessariamente avvicinare.

L'autore

Michele Ricci

Inizia a 5 anni scattando di nascosto con la Nikon F2 di suo padre mostrando, da subito, di amare la fotografia più di ogni altra cosa. Osservatore curioso, viaggiatore incallito, camminatore infaticabile, cultore e divulgatore della materia, si divide tra fotografia di paesaggio, fine art, ritrattistica e street photography collaborando a svariati progetti professionali senza mai smettere di nutrire la propria passione personale.